Assicurazione casa contro le calamità naturali

Assicurazione casa contro le calamità naturali

Le polizze assicurative per far fronte alla ricostruzione

I recenti eventi sismici verificatisi in Emilia Romagna hanno riportato d’attualità la questione dell’assicurazione per la casa contro i danni derivanti da calamità naturali quali ad esempio terremoti, maremoti, alluvioni, inondazioni, frane e smottamenti. È dal 2003 che si sta dibattendo se l’assicurazione debba essere stipulata in forma obbligatoria o su base volontaria, resta il fatto che il costo della ricostruzione per i danni dovuti a catastrofi naturali è ancora a totale carico della fiscalità generale.

Il buon senso dovrebbe suggerire al proprietario di un immobile di stipulare sempre e comunque un’assicurazione per la casa per coprirsi dai danni catastrofali, in quanto in Italia l’opera di ricostruzione dipende in larga misura dai finanziamenti statali. Ed è proprio la difficoltà a reperire fondi la causa principale dei tempi lunghissimi impiegati per la ricostruzione delle aree colpite da eventi naturali catastrofici.

Ma quali sono in concreto per il proprietario di un fabbricato i vantaggi che derivano da una polizza assicurativa contro le calamità naturali? In primo luogo il proprietario del bene danneggiato ha una più rapida gestione del sinistro e una maggiore celerità per quanto concerne la liquidazione dell’indennizzo, secondariamente il contraente ha un contatto diretto con la compagnia assicuratrice. Ultimo, ma non meno importante, le spese peritali per stabilire l’entità del danno non sono a carico dell’assicurato.

La polizza assicurativa più conveniente è quella che prevede il risarcimento a primo rischio assoluto ossia il risarcimento del danno completamente fino al massimale indicato in polizza senza che venga applicata la cosiddetta “regola proporzionale”.

Se si dovessero però seguire le normali regole assicurative, gli eventuali svantaggi potrebbero essere legati a una scarsità dell’offerta limitata ad assicurare solo fabbricati a basso rischio come quelli costruiti secondo criteri antisismici oppure in aree non soggette ad alluvioni, frane o smottamenti.

Assicurazioni CasaAl contrario i fabbricati più vecchi non costruiti secondo detti criteri o eretti in aree a rischio, non verrebbero assicurati oppure ai proprietari verrebbe riconosciuto un risarcimento dei danni in proporzione alla significatività del rischio.

In ogni caso è necessario valutare con attenzione le condizioni contrattuali di una polizza assicurativa sulle calamità naturali, in quanto dette condizioni variano da compagnia a compagnia.



Lascia un Commento