Come risparmiare con l’RC auto

Come risparmiare con l’RC auto

Alcuni consigli per ridurre la spesa dell’assicurazione

Risparmiare sul prezzo della polizza RC auto è un’operazione possibile, ma richiede pazienza e attenzione. La prima cosa da fare è riuscire a ottenere un buon numero di preventivi, in maniera tale da poter confrontare quante più offerte possibili. La rete Internet permette anche agli utenti meno esperti di poter acquisire, in pochi minuti, preventivi personalizzati da parte delle compagnie di assicurazione che operano online. In rapporto alle società tradizionali, le proposte delle cosiddette compagnie telematiche risultano, spesso, decisamente più convenienti. Molti siti specializzati permettono di confrontare le offerte più vantaggiose presenti sul mercato anche senza accedere ai siti delle singole società, con notevole risparmio di tempo e fatica.

Coloro che non desiderano cambiare la compagnia tradizionale per ragioni di comodità o di scarsa fiducia nei prodotti proposti via web possono utilizzare i preventivi più convenienti ottenuti online, per rinegoziare il premio della polizza RC auto offerto dall’attuale assicuratore. In molte circostanze queste iniziative consentono di ottenere sconti anche significativi sui prezzi di base proposti per il rinnovo dell’assicurazione.

Cambiare compagnia è spesso tuttavia la soluzione più conveniente per risparmiare sulla polizza RC auto. Se il contratto di assicurazione in corso non prevede il tacito rinnovo, l’utente non dovrà preoccuparsi di dare alcuna disdetta all’attuale compagnia. In caso contrario il recesso dovrà essere comunicato con almeno quindici giorni di anticipo. In nessuna circostanza sono previste spese a carico dell’assicurato.

rc autoNel caso di acquisto di un altro veicolo (nuovo o usato), possibilità di risparmio importanti sono offerte dalla cosiddetta Legge Bersani. La Legge 02/04/2007 n° 40 consente infatti all’utente di beneficiare della classe di merito più bassa tra quelle relative agli automezzi dei componenti della famiglia già coperti da polizza RC. Il beneficio viene esteso anche ai familiari conviventi con l’assicurato che decidono di acquistare un veicolo, purché la portabilità della classe bonus malus riguardi mezzi della medesima tipologia (moto con moto, auto con auto, ecc.).
La volontà di risparmiare non deve tuttavia fare perdere di vista l’obiettivo primario della sicurezza offerta dall’RC auto. Le garanzie che coprono i rischi più importanti quali l’Infortunio del Conducente o la polizza Furto e Incendio non dovrebbero infatti mai essere omesse anche se determinano un sensibile aumento del premio di assicurazione.



Lascia un Commento