Sul mio Conto Corrente Non pago nemmeno……I conti correnti più vantaggiosi

A quanto risulta a OF-Osservatorio finanziario, la scelta per un conto corrente oggi riguarda in particolare, per i più giovani, un conto completamente gratuito e possibilmente con carta bancomat o di credito. Con cui fare tutte le operazioni usando preferibilmente lo sportello del bancomat e internet oppure il cellulare.

Da qui la novità di un conto-che-non-è-un conto, IWSmile di IWBank. In questo caso si tratta di un conto di pagamento online agganciato a un conto corrente vero (anche diverso da quello della banca del gruppo BPUBanca, magari quello dei genitori), ma che ha una carta prepagata. Per le famiglie, invece, il conto è quasi sempre legato a un altro servizio, come un mutuo ad esempio.

Oppure a un conto di deposito titoli o di gestione dei risparmi. Da qui il successo per alcuni conti correnti, anche in questo caso online, offerti da banche che vengono dal mondo dell’assicurazione (Banca Mediolanum, Banca Fideuram, Unipol Banca e Banca della Rete). Zurich Italia, ad esempio, ha lanciato nel 2005 un proprio conto corrente gratuito per i clienti della sua Sim che sembra riscuotere interesse.

In tutti o quasi i casi sono gli sportelli postali a supportare i servizi legati all’uso di contante che grazie all’uso crescente di carte di debito, pagamento, credito e prepagate tende a essere sempre meno utilizzato.

Anche gli over 60 apprezzano i servizi via Internet, le carte e i conti gratuiti incorporato magari da una polizza assicurativa sulla salute e da altre formule di investimento considerate sicure.

E il futuro? Come avviene già da tempo negli USA le banche che si organizzeranno per prime nell’offrire conti di pagamento, come IWSmile, saranno premiate dalla clientela che, delusa da tassi creditore inesistenti e da spese eccessive, negli anni passati, sono diventati molto esigenti e attenti. Un conto come una carta ricaricabile quindi? Sembrerebbe di sì, verificando anche l’enorme interesse riscontrato in soli tre anni per le carte prepagate che da poche decine sono passate a quasi tre milioni per oltre 40 carte diverse (vedi il prossimo Rapporto di Of sulle prepagate).

La classifica di OF
Se la classifica della migliore banca online segue criteri oggettivi con punteggi segnalati in base a ricerche su gruppi di famiglie medie, quella sui conti correnti è di tipo qualitativo. In base alle diverse scheda aggiornate, è il team di analisi e ricerca di Of-Osservatorio finanziario ad assegnare un punteggio da 0 a 11 (eccellenza).

I punteggi non considerano la qualità dei servizi dispositivi e informativi che si trovano nelle classifiche parziali della Banca amica e della Banca più completa.

In testa alla classifica di “Banca più convenienteâ€? c’è We@bank di BPM, con il conto @me, scelto sia per il tasso creditore che per quello debitore e in particolare per l’insieme di servizi e di costi legati a un conto corrente consolidato al top di questa classifica.

A pari merito il conto di IWBank, seguito al secondo posto da Websella.it, il nuovo conto tutto e solo online del gruppo Banca Sella.

Fineco Bank piazza il suo al terzo posto seguito, al quarto, dal conto di Santander Consumer Bank e da quello di BNP Paribas-BNL.

In quinta posizone il conto corrente di RasBank, Zero Spese, in sesta posizione E-Family di BNL, seguito dal Conto Base di Banco Desio e in ottava posizione da AccordiNET di Credem.

Sembra la classifca di un campionato sportivo…..



Lascia un Commento