I servizi delle banche offshore

Le banche offshore, quelle comuni banche che per sottrarsi alle imposte ordinarie si sono trasferite nei paradisi fiscali, attirano i capitali degli imprenditori offrendo una serie di servizi molto vantaggiosi.
Naturalmente, chi gestisce una società offshore, prima o poi ha l’esigenza di trasferire dei capitali. A tal proposito, le banche off shore consentono di aprire conti correnti, anche attraverso internet, depositando inizialmente una somma che generalmente è indicata nel contratto.

Golden coins.jpg

Ad esempio:

  • Principato di Monaco: 300.000 euro
  • Liechtenstein: 50.000 euro
  • Caraibi: 1.000-2.000 euro
  • Somalia: a discrezione del cliente.

Guardando questi dati è evidente che le banche off-shore generalmente preferiscono clienti con patrimoni notevoli, questo perché, data la pressione degli organismi di controllo, esse preferiscono rischiare per clienti di un certo rilievo.
Le grandi banche off-shore offrono anche il servizio del conto multivaluta, un conto che permette all’intestatario di spendere e di ricevere pagamenti dei clienti in qualsiasi moneta, con il vantaggio che non si perdono soldi in commissioni sul cambio moneta.
Un altro grande vantaggio è che tutte le transazioni fatte su conti off shore sono coperte da segreto bancario, quindi il nome dell’intestatario rimane anonimo.
Sebbene il nome del correntista non compaia, i trasferimenti di denaro non possono essere nascosti, quindi le banche consigliano ai clienti di appoggiarsi su più conti e movimentare il denaro da un conto all’altro per non lasciare tracce.
Ovviamente, tutti questi servizi sono offerti anche a distanza, tramite internet.
Se siete curiosi e volete scoprire gli altri segreti del mondo offshore visitate questo sito.



Lascia un Commento