Conto corrente postale: pro & contro

Conto corrente postale: pro & contro

Sono sempre più gli utenti che per gestire le proprie attività contabili scelgono di affidarsi al conto corrente postale.

Se stiamo valutando l’opportunità di usufruire di questo prodotto finanziario è utile valutare con cura i suoi pro e contro, in modo tale da prendere la decisione nel modo più oculato possibile.

Vantaggi conto corrente postale

  • Offre gli stessi servizi e le stesse garanzie del conto corrente bancario. Consente di effettuare le operazioni di pagamento e di incasso, le operazioni legate all’acquisto e alla vendita di titoli di Stato e di obbligazioni e investimenti assicurativi. Sono inoltre disponibili carte di credito e libretti di assegno illimitati e gratuiti
  • L’apertura del conto non prevede spese. Le registrazioni in conto sono illimitate e gratuite e le spese di trattenuta di conto sono pari a 30,90 euro all’anno. Il tasso di interesse è pari allo 0,50% lordo
  • Gli uffici postali sono diffusi in maniera capillare e questo agevola lo svolgimento delle operazioni
  • I vantaggi aumentano se scegliamo di aprire il conto corrente Posta Click. Si tratta di un conto online gratuito.

Svantaggi del conto corrente postale

I contro di questo prodotto finanziario non sono molti e possono essere riassunti nei seguenti punti:

  • Gli assegni legati al conto corrente postale non vengono accettati come mezzo di pagamento da tutti gli uffici e centri commerciali
  • Gli orari degli uffici. In molte città gli Uffici Postali sono aperti solo la mattina e questo può causare qualche piccolo disagio ai clienti.

 



Lascia un Commento