Da Gennaio Prelevare Contanti dal Bancomat Sarà Meno Caro

Da gennaio prelevare contanti dal Bancomat (su circuito diverso dal proprio istituto di credito) o pagare le bollette tramite banca costerà meno.

Esattamente del 10,67% per le macchine automatiche e del 57% per il cosiddetto Rid veloce. Lo ha reso noto ieri l’Antitrust, secondo gli impegni presi dall’Associazione delle banche italiane (Abi) in seguito all’ istruttoria per possibile intesa restrittiva della concorrenza, avviata il 29 marzo scorso.

Allora il presidente dell’Authority Giuseppe Catricalà, dopo aver messo sotto esame i costi dei conti correnti, aveva fatto scatenare i propri sceriffi per condurre un’indagine sul Bancomat e sugli altri accordi interbancari, come per esempio la domiciliazione delle bollette e dei pagamenti, gestiti da Abi e Cogeban.

Il sospetto del Garante consisteva nella possibilità che le commissioni stabilite dagli istituti di credito per il servizio Bancomat presso sportelli di altre banche e per i pagamento Rid (rapporti interbancari diretti) e Riba (ricevuta bancaria elettronica) venissero fissate a livello associativo al valore massimo di quelle previste nel mondo interbancario.

Tuttavia, anticipando di alcuni mesi la fine dell’indagine che potrebbe durare fino al marzo del 2007, le banche hanno fatto una proposta che sembrerebbe accolta dall’Antitrust. Ma la questione non è affatto chiusa. Infatti, sempre nel comunicato Antitrust, si legge che ci sarà un periodo di 30 giorni per consentire ai protagonisti del settore, tra cui le associazioni dei consumatori, di inoltrare le proprie osservazioni.

Resta comunque valida la data del 24 marzo del 2007 entro la quale il Garante dirà la parola fine.

Non sono dunque esclusi nuovi colpi di scena.



Lascia un Commento