Yoodeal: il motore di ricerca delle migliori offerte commerciali

Yoodeal: il motore di ricerca delle migliori offerte commerciali

Il progetto nato da un imprenditore italiano

In un web sempre più popolato di sconti e promozioni commerciali, si sentiva l’esigenza di un motore di ricerca che consentisse di trovare le offerte deal nella maniera più rapida e facile. Ed è proprio questo l’obiettivo di Yoodeal, il nuovo motore di ricerca per le promozioni commerciali, creato da un italiano per migliorare e ottimizzare la ricerca sul web delle offerte divenute sempre più numerose e a cui un numero di clienti sempre maggiore si rivolge per i proprio acquisti. L’ideatore di chiama Alessandro Bruzzi, membro della Talent Garden di Brescia, che ha già all’attivo altri due progetti: Skebby e SosTariffe.

Yoodeal è una sorta di Google per i deal che cerca sul web le proposte commerciali sulla base dei gusti dell’utente e le rielabora secondo un algoritmo complicato, che propone all’utente solo gli sconti reali e di qualità presenti nel marasma della rete, che purtroppo pullula anche di offerte civetta e falsi.

Yoodeal si propone di far risparmiare tempo e anche denaro, perché tiene alla larga le offerte non riconducibili a determinati requisiti di affidabilità e sicurezza. L’algoritmo di Yoodeal, oltre a prendere in considerazione i prezzi e la convenienza, sceglie le proposte anche in base alle recensioni, alle opinioni e alla popolarità. A questo proposito Bruzzi fa l’esempio del ristorante: quando l’utente cerca un locale su Yoodeal, il motore cerca i ristoranti in base al prezzo medio, al prezzo in relazione alla tipologia e alla distribuzione degli acquisti nel tempo, perché se un ristorante ha ottenuto duemila acquisti in due ore, ha una reputazione diversa rispetto a uno che ne ha ottenuti 2000 in due giorni.

yoodeal aggregatore di scontiLa fruizione del sito è semplice, basta registrarsi e scorrere le offerte suddivise per categoria, oppure effettuare una ricerca per parole chiave; al momento della registrazione, all’utente vengono sottoposte alcune domande in relazione ai suoi gusti, che serviranno al motore per indirizzargli le proposte mirate.

Per la partenza il progetto ha ottenuto un finanziamento di 150 mila dollari dalla Mobile Avenue Solutions, a cui recentemente si sono aggiunti 500 mila euro di finanziamento europeo per implementare una sfida tutta italiana che si preannuncia vincente, in un mondo come quello del web che ha ancora tanto da offrire ai giovani con idee nuove e utili per la collettività.

 



Lascia un Commento