Finanza: andamento generale dei mercati durante la scorsa settimana

La settimana dal 30 gennaio al 3 febbraio scorso ha evidenziato un andamento altalenante dei mercati finanziari, determinato da eventi politici ed economici.

30 gennaio – le borse asiatiche chiudono a -0,54%, la borsa di Seul a -1,24%, Sydney a – 0,37%, Hong kong a – 1,34% e Shanghai a – 1,3%. Le borse europee indicano Londra a -0,69%, Francoforte a -0,92%, Parigi chiude a -0,82%, piazza Affari a Milano segna un indice Ftse Mib a – 0,73%. Lo spread raggiunge i 425 punti portando il rendimento dei titoli di Stato al 6,05%. La giornata ha visto inoltre un’asta di Buoni del Tesoro a 3 mesi. Il Fitch ratings ha deciso il taglio del rating di Enel portandola ad A- e di Acea e Terna ad A. Durante la giornata i 17 Capi di Stato si sono incontrati per decidere lo Statuto del fondo salva Stati e per discutere la stesura finale del nuovo trattato europeo redatto dalla Germania con l’appoggio della Francia.

31 gennaio – il mercato segna un incremento della borsa di Tokyo dello 0,11%, Zurigo resta invariata, mentre Milano chiude con un aumento attorno allo 0.48%, Francoforte a + 1.06%, Parigi a + 1,31% e Londra a + 0,87%. Rialzi di alcuni titoli bancari, mentre tra i titoli assicurativi Unipol chiude a -0.42%, Fondiaria Sai a 12,3% e Milano Assicurazioni a + 0,56%. Il titolo Enel e Finmeccanica hanno un aumento mentre si ha un calo e una cessione di titoli di Mediobanca e Generali. Le migliori azioni risultano Benetton a + 4,05% e Fiat Industrial a 7.49%. Lo spread tocca 417 punti. Applicato il taglio di rating di Fondiaria Sai da BB a B+.

1 febbraio – il Nasdaq segna + 0,49% e il Down Jones + 0,71%. A Milano, l’indice Ftse Mib è + 0.07%, Francoforte chiude a + 0,59%, Parigi a + 0,27% e Londra + 0,02%. Bancari in aumento: Mps + 8.01%, Bpm a + 4,75%, Banco Popolare + 5,24%, Mediobanca + 3,03% e Mediaset + 8,28%. Spread a 383 punti.

2 febbraio – la borsa di Milano chiude a – 0.3% e lo spread arriva a 383 punti. Chiusura in aumento per Mps 8,01%, Bpm 4,75%, Banco Popolare 5,24%. Chiusura in negativo per Enel 1,6% e Ansaldo Sts 1,99%.

3 febbraio – a seguito del calo del tasso di disoccupazione, Wall Strett chiude con Down Jones a +1,22% e Nasdaq Composite a + 1,61%. Chiusura borsa di Milano a + 1% con spread a 373 punti. Il titolo Fiat perde il 3% a seguito del calo delle immatricolazioni. Bpm sale + 9,4%, Banco Popolare a + 5,2%, Mediaset + 2,1%, negative Mps a -3,5% e Telecom Italia a -0,8%.



Lascia un Commento