Finanziamenti a fondo perduto: che cosa sono e come ottenerli

Finanziamenti a fondo perduto: che cosa sono e come ottenerli

I prestiti in conto capitale per avviare o gestire attività imprenditoriali

In un periodo così delicato dal punto di vista economico intraprendere una nuova attività imprenditoriale o anche gestire un’impresa già avviata può essere molto difficile. Per incentivare la nascita o la normale conduzione di attività lavorative è possibile usufruire di finanziamenti a fondo perduto.

Si tratta di finanziamenti che possono essere stanziati da società finanziarie o enti pubblici (Unione Europea, Province, Regioni, ecc.) a beneficio di imprenditori che vogliono attivare o già gestiscono attività imprenditoriali. Nello specifico questa tipologia di prestiti sono dedicati alle categorie più svantaggiate, come i giovani, i disoccupati, le donne e i cassaintegrati che possono avere difficoltà a ottenere un finanziamento per le proprie imprese.

La caratteristica principale di questi finanziamenti è che gran parte della somma ottenuta non deve essere restituita, come si evince per l’appunto dal nome del finanziamento definito a fondo perduto. Prevedono un contributo in conto capitale, ciò significa che chi beneficia del prestito non deve restituire né il capitale erogato, né gli interessi calcolati su di esso.

Si passi ora la punto più delicato, ossia come richiedere un finanziamento a fondo perduto. Per poterli ottenere è necessario partecipare ai bandi di erogazione predisposti da enti pubblici e privati, nei quali sono chiariti i requisiti. Finanziamenti fondo perdutoGeneralmente per accedere a tali prestiti è necessario presentare un progetto specifico inerente all’attività che si intende sviluppare.

Per essere sempre informati sui bandi dei finanziamenti a fondo perduto è possibile monitorare i siti web degli enti pubblici, oppure ci si può rivolgere a commercialisti e professionisti del settore.

 

 



Lascia un Commento