Come cambiare mutuo

Spesso capita, dopo aver già stipulato un mutuo con una banca, di scoprire che altre banche offrono tassi d’interesse più vantaggiosi. Ecco una breve guida che spiega come fare a cambiare mutuo.

  • La prima cosa da fare è trovare la banca che offre le migliori condizioni. Per fare questa ricerca molto importante possiamo recarci nei siti WEB delle banche stesse oppure recarci nelle filiali e discutere con un impiegato.
  • Scelta la banca, bisogna chiedere direttamente alla nuova banca di effettuare la portabilità senza necessità di rivolgersi alla banca originaria. La nostra banca non può obiettare del cambio, mentre la banca alla quale ci rivolgiamo potrà rifiutare la portabilità.
  • Da qui bisogna effettuare il cambio mutuo materialmente. Questa operazione  avviene in maniera molto veloce attraverso un’operazione elettronica che necessita di 10 giorni lavorativi circa. Ora bisogna provvedere a presentare alla nuova banca il modulo di cambio-mutuo.
  • Perché l’operazione vada in porto bisogna pagare però penali di estinzione anticipata alla banca originaria, costi notarili per un nuovo atto di mutuo con l’iscrizione di una nuova ipoteca e spese bancarie come istruttoria, perizia, e spese assicurative. Questi costi devono essere tenuti presenti prima del cambio per poter calcolare se i vantaggi della nuova banca sono superiori alle spese.


Lascia un Commento