Permesso Di Soggiorno e Mutuo a Braccetto

people.jpg

Anche gli stranieri hanno capito che è conveniente acquistare un immobile in virtù del costo del denaro sui prestiti ipotecari che nonostante gli aumenti di questi ultimi periodi è ancora conveniente.

In generale, la domanda di finanziamento proveniente da cittadini stranieri residenti in Italia rappresenta un’evoluzione importante e crescente nel corso di questi ultimi anni, ed in prospettiva positiva anche per il 2006 con una previsione pari a circa 6.8 miliardi di euro.

E’ il settore dei mutui per le abitazioni che ha registrato la crescita maggiore a testimonianza del continuo processo di integrazione economica e sociale delle varie comunità presenti nel nostro Paese.

Sotto il profilo economico i cittadini stranieri costituiscono una componente difficilmente irrinunciabile per il nostro Paese. Essi hanno sempre di più la necessità di ottenere servizi e prodotti specifici. Riguardo alla percentuale di indebitamento sono i cittadini Africani che mostrano una penetrazione più elevata in rapporto alla presenza numerica, seguono i cittadini di origine Americana e Asiatica. Le famiglie europee non UE si connotano per una minore propensione al ricorso al credito.

Analizzando le tendenze a livello territoriale i cittadini stranieri residenti al nord denotano un maggior ricorso all’indebitamento a causa di una condizione economica e sociale più stabile.

Gli stranieri residenti nelle isole, nel centro e sud del nostro Paese sono in generale meno propensi ad indebitarsi a causa del loro progetto migratorio ancora recente e per una minore stabilità economica.

Gli aumenti dei tassi di questi ultimi periodi non hanno influito sulle scelte dei richiedenti che si sono indirizzati verso il prodotto meno costoso.
Rispetto ai cittadini italiani si quindi evidenzia una certa differenza nella scelta dei prodotti verso tipologie più rischiose.

I cittadini stranieri sono infatti generalmente più “ottimistiâ€? dei cittadini italiani e denotano un approccio al debito meno inibente e restrittivo.

Il mercato delle erogazioni relativo ai cittadini stranieri è una sfida interessante per gli istituti di credito ed in forte espansione. Esistono però alcuni punti da affrontare al fine di proporre una migliore qualità dei servizi e un livello di consulenza dedicata.

Per quanto riguarda l’offerta dovrà essere differenziata per costi e idonea alle specifiche esigenze e caratteristiche economiche. In particolare gli intermediari finanziari dovranno modificare i relativi parametri relativi alla valutazione del merito creditizio.

E’ necessaria una attività di implementazione delle banche dati, che attualmente si basano su “parametriâ€? e dati che si riferiscono ai cittadini italiani, che come è evidente, non corrispondono alle diverse caratteristiche proprie dei cittadini stranieri.

Solo in questo modo sarà possibile per gli operatori finanziari permettere un più facile accesso al credito agevolando in questo modo una migliore integrazione dei cittadini stranieri.



Lascia un Commento