Prestito Libri 2012: il finanziamento a tasso zero della Banca Popolare di Cremona

Prestito Libri 2012: il finanziamento a tasso zero della Banca Popolare di Cremona

Il microcredito per investire nell’istruzione

Un nuovo anno accademico è iniziato, la crisi continua a farsi sentire e milioni di famiglie si ritrovano ad affrontare le improrogabili spese di libri e corredo scolastico. Le stime che riecheggiano dalle agenzie di monitoraggio per la spesa pubblica parlano di oltre 400 euro per gli acquisti legati al mondo della scuola. Una risposta concreta giunge dal mondo delle banche e in particolar modo dalla Banca Popolare di Cremona.

L’istituto bancario ha messo in atto un micro credito per le famiglie che devono affrontare le spese scolastiche per i figli e per gli universitari che si apprestano a iniziare un nuovo anno accademico. La clientela della Banca Popolare di Cremona ha la possibilità di accedere a un finanziamento a tasso zero entro il 30 Novembre. Il prestito non ha spese e rientra nella categoria dei prestiti personali, offre da un minimo di 500 euro a un massimo di 1000 euro a tasso zero, rimborsabili fino a 18 mesi.

L’operazione spiegata dal responsabile della direzione territoriale, Stefano Bolis è stata denominata “Prestito Libri” e vuole essere un concreto aiuto ai giovani e alle famiglie offrendo la possibilità di un prestito che non aggravi la già critica situazione delle famiglie.

La Banca Popolare di Cremona si è fatta portavoce di un bisogno imminente delle famiglie che ogni anno vedono aumentare le spese per i libri.

Dall’osservatorio Findomestic risulta infatti che una famiglia con un figlio spende ogni anno per libri e corredo scolastico in prestito studentimedia 494 euro, 642 euro se i figli sono due; se invece i figli frequentano il liceo le spese schizzano a 716 euro.

Nell’ambito delle iniziative che prevedono prestiti a studenti lo stesso istituto bancario propone il prestito “Diamogli creditoriservato ai giovani dai 18 ai 35 anni che frequentano l’Università o Master post universitari. L’ammontare del prestito arriva a un massimo di 6000 euro ed è erogato per le spese di acquisto libri, personal computer, iscrizioni a Master o semplicemente per cauzioni nel caso di affitto casa, sostegno a spese per progetti universitari come “Progetto Erasmus”. Il micro credito può essere rimborsato al massimo in 36 mesi.

 



Lascia un Commento