Che cos’è Equitalia: tutte le informazioni

Che cos’è Equitalia: tutte le informazioni

L’Istituto e il cittadino

Equitalia è un istituto di riscossione che appartiene per il 51% all’Agenzia delle Entrate e per il restante 49% all’INPS. Il presidente di Equitalia è Attilio Befera che è anche direttore dell’Agenzia delle Entrate. Il compito dell’Istituo è individuare i debitori dello stato e recuperare il debito.

Le cartelle esattoriali possono giungere al comune cittadino per il semplice fatto di aver dimenticato di pagare una multa, una tassa o per non aver potuto o voluto estinguere un debito. Sono oltre 6 milioni gli italiani che sono finiti sotto la scure Equitalia.

Niente di più giusto pagare quanto è dovuto allo stato, ma il metodo utilizzato da Equitalia per far ciò è stato da tempo ritenuto esagerato. I cittadini lamentano il fatto che ad un ente pubblico sia stata affidata troppa libertà d’azione: l’istituto riscossione debiti si avvale di ipoteche sulla casa e blocco amministrativo dell’auto. Queste due attività sono le più temute e le più diffuse.

Il cittadino si trova costretto volente o nolente a dover pagare il prima possibile, altrimenti vedrà il suo debito lievitare in modo vorticoso.Infatti quando arriva una cartella esattoriale sono tre le opzioni che un cittadino può sfruttare:

a) può fare ricorso; ma,secondo un decreto Monti, deve comunque pagare immediatamente 1/3 della cifra;

b) può pagare entro 60 giorni il danno è limitato, si dovrà far fronte al 9% di interessi di mora, al 4,65% di aggio (compenso spettante ad Equitalia) e al 5,88 euro per le spese di notifica. Se invece si paga dopo i 60 giorni al 9% di mora bisognerà pagare un 9% di aggio e un più 1 % sulle spese di notifica.

c) il cittadino può decidere di pagare a rate, per un massimo di 72 rate in sei anni.

Attenzione però, le rate devono essere tutte pagate entro la data di scadenza, altrimenti Equitalia ricalcolerà tutto dall’inizio, come se non si fosse mai versato nulla, e si ricomincia da capo con tutti gli interessi di mora fino a lì maturati.

Il rapporto tra Equitalia e i cittadini è chiaramente un rapporto conflittuale.

EquitaliaL’istituto di riscossione fino al 31 Dicembre 2012 continuerà a essere al servizio dei comuni, dopodiché le amministrazioni comunali dovranno servirsi di altri metodi di riscossione. Equitalia non tocca solo i piccoli cittadini ma anche le imprese, molti sono i casi di imprese che creditrici dello stato che non assolve il proprio debito si ritrovano a dover pagare cartelle esattoriali.

Le imprese debitrici del loro creditore spesso muoiono perché equitalia blocca i conti corrente, toglie la correttezza contributiva (indispensabile per partecipare agli appalti pubblici), iscrive l’azienda sulla lista nera della Banca d’Italia bloccando la possibilità, all’azienda, di avere, da qualsiasi banca del circuito nazionale dei prestiti.



Lascia un Commento