Incentivi 2013, quando il fotovoltaico conviene

Incentivi 2013, quando il fotovoltaico conviene

Gli impianti che possono beneficiare dei bonus

Sono sempre più gli italiani che pensano di installare un impianto fotovoltaico sulla propria casa. Tra gli aumenti già applicati al consumo di energia elettrica e quelli che si prevedono in futuro, il rinnovabile sembra essere l’unica possibilità per riuscire a far quadrare i conti. Il problema è il costo di questo investimento: gli impianti hanno infatti costi che possono risultare proibitivi per molte famiglie. Per superare questo problema è possibile usufruire degli incentivi 2013 predisposti per il fotovoltaico.

La normativa di riferimento è il DM 05/05/2011, meglio conosciuto con il nome di Quarto Conto Energia, che disciplina i bonus e gli interventi economici a favore di chi installa il fotovoltaico per produrre energia elettrica.

Gli incentivi statali variano a seconda del tipo di impianto e dalla potenza prodotta. In particolare, possono usufruire degli incentivi 2013 i seguenti impianti:

  • impianti fotovoltaici integrati innovativi, ossia quelli realizzati con tecnologie innovative e non convenzionali che si integrano a determinati elementi architettonici
  • piccoli impianti (potenza non superiore a 1000kw installati sugli edifici, impianti che operano con lo scambio sul posto con potenza non superiore a 200kw e impianti installati su aree della Pubblica Amministrazione)
  • incentivi 2013grandi impianti
  • impianti fotovoltaici a concentrazione

Per conoscere nel dettaglio gli incentivi corrisposti in base all’impianto di cui si dispone è possibile consultare il Conto Energia su sito del GSE, Gestore dei Servizi Energetici.



Lascia un Commento