Leasing strumentale per le nuove aziende

Leasing strumentale per le nuove aziende

Tutto quello che c’è da sapere

Per quanti si accingono a intraprendere un percorso lavorativo in proprio, sia sotto forma societaria sia come lavoratore autonomo oppure libero professionista, risulta molto utile il cosiddetto leasing strumentale. Ma cos’è il leasing strumentale e soprattutto quali vantaggi fornisce? È uno strumento finanziario attraverso il quale si riesce ad accedere a beni di natura strumentale,  utili al ciclo produttivo aziendale, senza andare a sborsare enormi cifre in unica soluzione.

I beni per i quali è possibile usufruire del leasing possono essere macchinari, impianti di svariata natura, scrivanie, computer e quant’altro. La durata del contratto di leasing normalmente varia da un minimo di 48 mesi fino a un massimo di 60 mesi e prevede il pagamento di un anticipo iniziale nella misura massima del 20% del valore complessivo, un canone mensile e un costo finale nel caso eventualmente lo si voglia riscattare che solitamente si aggira intorno al 5%.

Indubbiamente il più grande vantaggio del leasing strumentale è quello di accedere immediatamente ai beni necessari senza dover intaccare in maniera significativa il bilancio aziendale. Inoltre il bene oggetto del contratto potrà essere scelto presso un rivenditore di fiducia e le eventuali spese gestionali dovute anche a manutenzioni e quant’altro sono a carico dell’agenzia finanziaria. Indubbi vantaggi anche da un punto di vista fiscale come ad esempio la possibilità di poter detrarre l’intero canone ai fini IRPEG per la quota capitale mentre gli interessi saranno in parte deducibili ai fini IRAP. La documentazione necessaria per poter richiedere quanto meno un preventivo di leasing finanziario è possibile trovarla sul sito aziendale di una qualsiasi società che offre tale servizio.



Lascia un Commento