Benzina: come risparmiare grazie alle pompe bianche

Benzina: come risparmiare grazie alle pompe bianche

Prezzi bassi ai distributori senza marchio

Brutto periodo per chi è costretto a viaggiare spesso in macchina. A causa dei continui rincari il prezzo dei carburanti è salito alle stelle: 1,82 per la benzina e 1,75 per il diesel. Inoltre, in molte regioni, anche a causa dell’aumento delle accise regionali, il prezzo sale ulteriormente fino a 1,90 euro al litro, comportando aggravi stimati in 228 euro in termini annui. Esiste però una soluzione per i poveri automobilisti che vogliono contenere i costi derivanti dal consumo di carburante senza andare ad intaccare l’utilizzo della propria auto. Si tratta delle cosiddette pompe bianche, distributori senza marchio che offrono prezzi molto più convenienti rispetto ai rifornitori tradizionali.

Si tratta di distributori indipendenti che si riforniscono nel mercato extra rete e applicando così tariffe più contenute. Il risparmio medio è di circa 10 centesimi al litro, cinque euro ogni 50 litri. La qualità del carburante è la stessa perché i depositi e le raffinerie da cui comprano le pompe bianche sono i medesimi dei benzinai griffati delle compagnie petrolifere.

Vi starete chiedendo dunque da cosa dipenda il prezzo più contenuto di questi benzinai low cost. La risposta è molto semplice: comprano a prezzi di mercato. I distributori tradizionali, infatti, hanno tariffe imposte dal marchio, che di fatto nel suo distributore è monopolista. Le pompe bianche invece vendono a meno perché comprano a meno, oltre ad avere una gestione dei costi più efficiente. I distributori no logo infatti non prevedono costi legati alle grandi campagne di promozione che vengono invece sostenuti dalle compagnie tradizionali.

La rete delle cosiddette pompe bianche conta poco più di 1.950 distributori, 315 dei quali no logo. Sul sito Internet pompebianche.it potrete facilmente individuare il distributore senza marchio a voi più vicino.

Di seguito riportiamo una mappa, pubblicata dal corriere della sera, che indica la distribuzione delle pompe bianche sul territorio italiano.



Lascia un Commento