Decreto semplificazioni: stop alla burocrazia per cittadini e imprese

decreto_semplificazioniIn discussione oggi al Consiglio dei Ministri il decreto sulle semplificazioni: un pacchetto di norme che annuncia un cambio di passo nel campo della burocrazia e dell’amministrazione con l’obiettivo di ridurre gli oneri per cittadini e imprese.

Molti i provvedimenti attesi. Vediamone alcuni dei più importanti neldettaglio.

Certificati online: con l’attuazione del decreto i cittadini potranno richiedere alle amministrazioni per via telematicaalcuni importanti atti di stato civile, dal cambio di residenza alle trascrizioni degli atti di matrimonio e nascita. Lo scambio dei dati avverrà in tempo reale, senza più code e attese.

Certificato unico per i diversamente abili: un’unica certificazione per attestare lo status di disabilità e aver diritto a tutte le agevolazioni.

Patente di guida e carta d’identità: il rinnovo della patente sarà più facile, mentre la carta d’identità avrà una validità maggiore.

Gravidanza anticipata: semplificata la procedura burocratica per concedere alle lavoratrici l’astensione anticipata dal lavoro in caso di gravidanze più complesse.

Liberalizzazione orari: stop all’obbligo di chiusura domenicale per le imprese produttrici di pane e al divieto di circolazione per gli autotrasportatori nei giorni precedenti o successivi ai giorni festivi.

Semplificazioni amministrative per le imprese: si prevede un periodo di un anno per attivare percorsi sperimentali di semplificazione amministrativa per gli impianti produttiviin ambiti delimitati e a partecipazione volontaria.In più le comunicazioni e le trasmissioni di atti e di documenti con la PA dovranno avvenire esclusivamente in modalità telematica.

Appalti: per quanto riguarda gli appaltiverrà istituita la banca dati nazionale dei contratti pubblici, attraverso la quale l’Autorità di Vigilanza dei contratti pubblici e le amministrazioni pubbliche potranno effettuare i controlli sul possesso dei requisiti da parte delle imprese,senza richiedere la documentazione alle aziende interessate. Documentazione che oggi viene presentata in media 27 volte presso le varie stazioni appaltanti.

Dichiarazioni Pmi: una nuova norma mirata semplificherà le procedure in materia di autorizzazione unica ambientale per le piccole e medie imprese per quanto riguarda gli impianti termici. Tale autorizzazione sostituirà ogni atto di comunicazione, notifica e autorizzazione previsto dalla legislazione vigente in materia ambientale.

Il Ministro per Funzione Pubblica Filippo Patroni, ha affermato che verrà effettuata una campagna di informazione a tutto campo per far conoscere a cittadini e imprese le nuove disposizioni. Invece, sui risparmi che potrebbero derivare da questa vasta operazione di semplificazione, il ministro ha detto che alcune stime sono già state fatte ma, nel suo complesso, saranno quantificati una volta introdotte le misure.



Lascia un Commento