Incentivi auto elettriche 2013

Incentivi auto elettriche 2013

Il bonus è applicato alle macchine con basso tasso di inquinamento

È ormai legge il decreto Sviluppo numero 83, varato dal Senato in questi giorni. La legge prevede incentivi per le auto a basso tasso di emissione di agenti inquinanti. Il cosiddetto incentivo per le auto elettriche è in vero un incentivo applicato a tutte quelle auto che rientrano nella categoria “basso tasso di inquinamento“. Il piano prevede che gli incentivi vengano erogati dunque anche per quelle auto dette ibride a Gpl e metano.

La legge è stata varata per garantire la maggiore circolazione di auto ecologiche a basso impatto ambientale. Lo stato è pronto a stanziare 140 milioni di euro per il bonus auto che sarà attivo per tre anni dal 2013 al 2015.

Gli incentivi statali sono di molto inferiori rispetto agli anni passati a causa del difficile momento finanziario, tali incentivi sono stati pensati, inoltre per dare un aiuto al mercato automobilistico che denuncia un forte calo di vendite.

Anche questa manovra dello stato non è passata esente da critiche infatti la Federauto ha molto criticato il varo della legge che prevede un maggior finanziamento per l’acquisto di auto aziendali, riservando ai privati solo una minima parte. Si consideri infatti che per quanto riguarda il primo step di pagamento del 2013 che equivarrà a 50 milioni di euro, 15 milioni verranno destinati all’acquisto di auto elettriche e auto con emissione pari a 90g/Km di anidride carbonica ma di questi 15 incentivi auto elettrichemilioni solo il 30% sarà per i privati cittadini, mentre il restante 70% sarà impegnato per veicoli commerciali, taxi e auto adibite al noleggio. I restanti 35 milioni di euro saranno destinati a tutti coloro che rientrano nella categoria dei professionisti privati. Questi ultimi riceveranno un bonus per l’acquisto di auto con emissione di anidride carbonica fino a 120g/Km.

I privati cittadini potranno acquistare un’auto elettrica e ricevere il bonus senza necessariamente rottamazione, mentre i professionisti dovranno obbligatoriamente rottamare un veicolo che abbia almeno 10 anni di vita

 



Lascia un Commento