Dichiarazione redditi 2012: Modello Unico, come e quando si presenta

Dichiarazione redditi 2012: Modello Unico, come e quando si presenta

Tutte quello che c’è da sapere sullo strumento di dichiarazione

Il Modello Unico è un documento atto alla dichiarazione dei redditi percepiti da una persona fisica nel corso dell’anno precedente a quello della dichiarazione. È lo strumento di dichiarazione dei redditi più complesso da compilare perché è il più completo e presenta svariate voci diverse. Va presentato presso l’Agenzia delle Entrate o in forma cartacea o in maniera telematica: da qualche anno il secondo metodo è divenuto obbligatorio, tranne per coloro che hanno perso il lavoro o che percepiscono la pensione.

Quali sono i contribuenti che devono compilare il Modello Unico?

I contribuenti soggetti alla presentazione del Modello Unico sono coloro che hanno percepito redditi dalla proprietà di terreni e di fabbricati, redditi di partecipazione, redditi derivanti da lavoro autonomo, dalla libera professione o da attività che richiedono la tenuta della partita IVA e redditi d’impresa; inoltre è tenuto alla compilazione del Modello Unico il lavoratore dipendente che percepisce un reddito da un datore di lavoro che non è tenuto alla ritenuta d’acconto, che presenta dichiarazioni IVA o IRAP oppure che ha realizzato dei redditi considerati delle plusvalenze cedendo partecipazioni qualificate.

Questa è la regola tuttavia ci sono le eccezioni che non sono tenute alla presentazione del Modello Unico: chi ha percepito reddito da edifici o terreni considerati come abitazione principale (sono ivi comprese anche le pertinenze come box, cantine e garage), chi ha percepito un reddito per lavoro dipendente o pensioni da un solo sostituto d’imposta, oppure chi ha previsto il calcolo del conguaglio nella busta paga dall’ultimo datore di lavoro (si potrà accertare la correttezza di questa operazione controllando l’ultima busta paga dell’anno precedente); è esentato, inoltre, chi ha un reddito percepito al netto delle imposte che non supera gli 8.000,00€, che effettua prestazioni occasionali o percepisce redditi pensionistici per un massimo complessivo di 7.500,00€.

Quante tipologie di Unico esistono?

Modello UnicoLe tipologie di Modello Unico dipendono dal dichiarante; il Modello Unico PF e il Modello Unico PF Mini sono destinati alle persone fisiche: chi, rientrando nella categoria dei contribuenti che possono usare il modello 730, ma a causa della perdita del lavoro non ha più un sostituto d’imposta a cui dichiarare, può utilizzare il Modello Unico PF Mini da inviare telematicamente o per via cartacea; il Modello Unico SC è destinato alle Società di Capitali, per la dichiarazione dei redditi e dell’IVA; il Modello Unico SP è rivolto alle Società di Persone e va compilato da tutti i contribuenti tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi e dell’IVA; il Modello Unico ENC è utilizzato dagli Enti non Commerciali e non equiparati e dev’essere compilata in maniera congiunta da tutti i contribuenti idonei alla presentazione della dichiarazione dei redditi e di quella IVA, se e solo se il periodo di imposta corrisponde con l’anno solare trascorso.

Per le scadenze di presentazione di ciascuna tipologia di Modello Unico consultate il sito dell’Agenzia dell’Entrate.



Lascia un Commento