Imu: il saldo da pagare entro il 17 dicembre

Imu: il saldo da pagare entro il 17 dicembre

Il pagamento della tassa potrà essere effettuato con bollettino postale o modulo F24

Dicembre non è solo tempo di Natale, ma anche di pagamenti e tasse varie. A pesare particolarmente sulle tasche degli italiani ci sarà infatti il saldo della tassa Imu che dovrà essere versata entro il 17 dicembre. Dopo aver pagato la prima rata a giugno (o a settembre per chi avesse deciso di rateizzare i pagamenti) è giunto il momento di saldare il conto che, a quanto pare, sarà anche piuttosto salato. Se prima, infatti, si pagava con le aliquote nazionali ora invece si hanno percentuali di prelievo diverse da comune a comune.

Altra grande novità per quest’ultima rata riguarda il fatto che la tassa si può pagare non solo con il modello F24, ma anche con il bollettino postale. Su di esso il contribuente dovrà indicare:

  • Dati anagrafici
  • Codice catastale del comune
  • La tipologia dell’immobile: abitazione principale, fabbricati rurali, terreni agricoli, aree fabbricabili e altri fabbricati.

È possibile inoltre effettuare il pagamento del bollettino anche online. L’unico inconveniente di questa soluzione, rispetto al modello F24, riguarda il fatto che chi deve pagare per immobili che si trovano in comuni differenti deve compilare bollettini diversi, perché ogni bollettino riporta il codice catastale di un Comune.

ImuPer quanto riguarda il calcolo dell’Imu, sono necessari i seguenti dati:

  • rendita catastale dell’immobile
  • aliquote e detrazioni previste dal Comune di riferimento

Infine è bene ricordarsi di controllare sempre se esiste una soglia minima di versamento al di sotto della quale non dobbiamo pagare l’Imu.



Lascia un Commento